Come Arredare il Proprio Ufficio

Il posto di lavoro è dove passiamo più tempo durante la giornata. Purtroppo, non tutti hanno la fortuna di avere una certa passione per il proprio lavoro. Già è difficile alzarsi la mattina con l’idea di passare ore e ore a fare quello che non ci piace, figuriamoci se l’ambiente che ci circonda è di una tristezza unica.

L’arredamento per l’ufficio è spesso un aspetto troppo trascurato. Si parte con l’idea di dover acquistare un ufficio classico, senza considerare altre opportunità. Certo, molti hanno paura ad andare un pò fuori dagli schemi, soprattutto quando il tipo di attività lo rende difficile; ma possiamo capirlo, soprattutto, per esempio, quanto di tratta di uno studio di avvocati o uno studio dentistico. Ma quando è possibile bisogna dare spazio alla fantasia e creare un ambiente confortevole, sia per gli impiegati che per i visitatori.
Non è sempre facile, perchè deve comunque avere un aspetto professionale nell’aspetto e nelle sensazioni che trasmette.

I famosi uffici di Google sono un esempio eccellente di come sia possibile creare un ambiente divertente e professionale allo stesso tempo.

Andiamo a vedere alcuni consigli su come chiunque possa creare un ambiente lavorativo molto carino, leggero e produttivo, psicologicamente parlando. Se li segui noterai come verrà apprezzata la novità.

I colori giusti prima di tutto. Non c’è bisogno di spiegare l’importanza dei colori sulla nostra psiche; è incredibile come osservando due colori diversi a distanza di pochi secondi sia possibile provare stati d’animo completamente opposti.
I colori del tuo ufficio, o negozio, devono riflettere la tua attività. Quando si tratta di attività tradizionali e serie, come per esempio uno studio legale, o sei nel settore assicurativo, non puoi sbilanciarti molto, e la tua scelta va rivolta tra i colori neutri.
Molte aziende in settori diciamo “seri”, come il bancario, hanno dato un colpo di colore, con tonalità spesso accese. Il risultato è piacevole.
Quando lo puoi fare devi utilizzare i colori, ovviamente senza esagerare. I migliori colori sono l’arancione chiaro, beige, marrone leggero, oliva, magenta. Prima di iniziare dai una pennellata e osservala, cosa provi?

Metti del verde, con delle piante. Quando stiamo per ore dentro un edificio, magari senza mai staccare lo sguardo dal pc, è come se fossimo fuori dal mondo. Una zona con delle piante e dei fiori aiuta tantissimo, dando ai dipendenti un momento di relax emotivo, tornando al mondo esterno per un paio di minuti.

Quadri si, assolutamente, ma quelli giusti. Molti di voi avranno visitato degli uffici con un quadro motivazionali ogni metro. Le frasi sono carine, su questo non c’è dubbio, ma una volta imparata è seccante guardare sempre lo stesso quadro. Poi non tutti amano quel genere di quadri, magari mettono sotto pressione facendo troppo “ambiente lavorativo”.
Molto meglio stampe con paesaggi o con fantasie colorate. Guardare una bella stampa significa evadere per pochi attimi.
Anche se non sono come i quadri, vale la pena di accennare i wall stickers, tendenza del momento. Si tratta di grandi adesivi di ogni fantasia da attaccare al muro.

I mobili sono anch’essi importanti. Le aziende che producono mobili per ufficio vanno molto sul classico, e non c’è grandissima scelta su stili diversi. Anche qui, se possibile, e se riesci a trovare qualcosa di particolare non aver paura di uscire dagli schemi. Presto faremo un articolo sugli uffici di Google, una delle più grandi aziende al mondo, e vedrai quando siano andati fuori dagli schemi.

Lascia un commento