Come Lavorare in Banca d’Italia

Oltre ad essere un’istituzione al servizio del Paese e dell’Europa, Banca d’Italia può offrire la possibilità di svolgere un’esperienza professionale unica nel suo genere. Sono numerosi i settori di attività, dove è possibile trovare impiego, dagli uffici centrali alle filiali, dove ogni candidato avrà la possibilità di acquisire competenze tecnico specialistiche e capacità di lavorare in gruppo.

Per iniziare un percorso formativo all’interno di Banca d’Italia e diventare analista economico, ricercatore, analista di bilancio o ispettore di vigilanza, sarà necessario superare uno dei concorsi pubblici realizzati regolarmente dall’Istituto di cui potrete avere notizia tramite Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana, quotidiani e stampa specializzata.

Se siete in possesso del titolo di studio e degli altri requisiti indicati nel bando, potrete partecipare alle selezioni dedicate all’apprezzamento del merito e ispirati ai principi di trasparenza. Banca d’Italia è una realtà che conta su oltre 7 mila persone, visitando la sezione “ Seleziona il tuo profilo” potrete essere aggiornati sulle modalità di ingresso nell’istituto.

Ricordiamo ai candidati interessati che se avete una significativa esperienza professionale o un titolo di studio post laurea, potrete accedere direttamente alla carriera direttiva o alla posizione tecniche. Mentre le persone con una laurea quadriennale, possono partecipare all’assegnazione di borse di studio.

Lascia un commento