Come Dividere le Spese Condominiali

Gli articoli che vanno dal 1117 al 1139 del codice civile disciplinano tutto ciò che riguarda i condomini, all’interno di questi articoli si parla infatti di varie regole di cui si dovrebbe tener conto nei condomini e del modo in cui è doveroso dividere le spese per tutti gli abitanti.

Bisogna prendere in esame alcuni elementi fondamentali per la suddivisione delle spese, quali possono essere la superficie dei locali , l’uso che si fa dell’abitazione o dell’ufficio, in quale piano si è ubicati etc.
Per determinare la percentuale di pagamento a cui ognuno deve sottoporsi è utile stabilire una tabella millesimale nella quale il valore dell’edificio è per convenzione stabilito uguale a 1000 e viene ripartito in parti millesimali per ogni condomino che in questo modo saprà la percentuale precisa dei pagamenti a cui deve sottoporsi.

Questa tabella deve naturalmente ben rappresentare tutti gli abitanti del condominio, senza trascurare nessuna delle varianti che abbiamo sopra indicato.

Per determinare la spesa occorre solo dividere la spesa per mille e moltiplicarla per ciascuna unità immobiliare. Se vi sono 3 unità immobiliare, che hanno per esempio un valore di 400, 400 e 200, e c’è una spesa di 200 euro da sostenere, i primi due immobili pagheranno 200/1000 * 400, cioè 80 euro, mentre il terzo condomino pagherà 200/1000 * 200, cioè 40.

Lascia un commento